Quanto è importante avere un proprio sito web aziendale? Si può guadagnare con un sito web?
Domande simili a quelle appena citate ci vengono spesso poste dai nostri clienti. Con questo articolo risponderemo a diversi interrogativi relativi al mondo del sito web e parleremo dei 5 validi motivi per averne uno.
Curare la propria immagine aziendale online, oggi giorno, non è banale quanto si possa pensare. Attuare una strategia comunicativa che abbracci sia mondo social e sia mondo google, risulta sempre efficace. Per questo motivo, tralasciare uno dei due strumenti del web marketing, risulterebbe un vero e proprio autogoal per il proprio business.
In questo articolo non entreremo nel merito del mondo social, ma parleremo dell’importanza di avere un sito web e quali sono i suoi vantaggi.

Scopriamo quali sono i 5 validi motivi per avere un sito web

 

  1. unica piattaforma proprietaria
  2. rafforza identità del brand
  3. biglietto da visita 
  4. utilizza strategie di remarketing
  5. fidelizza i clienti

 

Unica piattaforma proprietaria

Realizzare un sito web è un processo lungo e complesso ed è’ bene specificare una serie di procedimenti che devono esser svolti prima di realizzarne uno.
In primo luogo bisogna acquistare un hosting per posizionare su un server, il sito web e le sue pagine. In questo modo il sito web sarà visibile agli utenti. Sono presenti molte aziende che forniscono servizio di hosting e a fine articolo troverai un link dove sono presenti alcuni nomi di agenzie che forniscono questo servizio. Il passaggio successivo è quello di acquistare un proprio dominio. Il dominio non è altro che il nome dell’azienda che appare nell’url.
Facciamo un esempio: il nostro sito aziendale è il seguente www.cquadro.net .
Il nostro dominio è “cquadro”. Potremmo parlare anche della divisione dei domini in livelli, ma non è questa la sede più opportuna.
Dopo aver scelto un hosting e acquistato un dominio, bisogna caricare un CMS ( per esempio WordPress, il quale, non è altro che una piattaforma che consente la creazione di contenuti testuali o multimediali sul sito ). Infine, si procederà con la scelta di un template aziendale. Tutti i procedimenti descritti finora, sono fondamentali per la realizzazione di un sito web.
Cosa intendiamo per “unica piattaforma proprietaria?”
Il sito web è di proprietà di chi acquista il dominio e, di conseguenza, anche tutti i contenuti testuali e multimediali inseriti al proprio interno. Una volta acquistato il nome del dominio, tutto sarà gestito esclusivamente dall’azienda. I dati di traffico relativi al sito web, potranno esser tracciati con strumenti come Google Analytics così da studiare le caratteristiche geografiche, demografiche, pagine visitate e durata delle visite, le quali, permettono di capire quanto è interessante un sito web per il proprio target di riferimento.
Con piattaforme pubblicitarie come Facebook, bisogna adeguarsi alle caratteristiche imposte dal sistema stesso, per esempio, non è possibile gestire esclusivamente i dati come all’interno di un sito web. Stesso discorso va effettuato per i contenuti postati in quanto, se Zuckerberg dovesse decidere di chiudere  Facebook, tutti i dati relativi ai post andrebbero persi. Di conseguenza, tutte le aziende che sviluppano strategie comunicative sui social, rischierebbero di perdere i dati relativi al proprio target di riferimento e alle proprie strategie comunicative.

 

Rafforza identità del brand

Molte aziende commettono l’errore di essere presenti online solo con pagine social. Perché è un errore?
Facciamo un esempio: un utente ha bisogno di acquistare un paio di scarpe. Difficilmente cercherà su Facebook il nome delle scarpe di cui ha bisogno, ma lo farà sul motore di ricerca ( Google ). Avendo un sito web posizionato adeguatamente sul motore di ricerca, l’utente cliccherà sull’annuncio relativo a quel paio di scarpe e deciderà se acquistare o meno. Un’azienda che vende scarpe online, deve far sì che l’annuncio cliccato dall’utente sia il proprio.
I fattori che implicano la decisione d’acquisto sono innumerevoli: prezzo, grafica del sito, velocità di caricamento del sito e, nel caso delle scarpe, anche i tempi di spedizione.
Il viaggio di un utente verso l’acquisto, soprattutto se si è un brand emergente e il prezzo è medio-alto, non è sempre rapido. A volte, prima di decidere se acquistare un bene, è possibile che l’utente visiti la pagina facebook dell’azienda, poi vada a vedere il sito, ritorna sulla pagina facebook e qualche giorno dopo, decide di acquistare. Di conseguenza, essere presenti solo sui social non basta. 

 

scopri l'importanza del brand

Biglietto da Visita

Si, proprio così: biglietto da visita.
Grazie al sito web un’azienda può raccontarsi, presentarsi, relazionarsi con i propri utenti. Spesso, il sito internet, viene visto come un canale comunicativo da realizzare ma viene abbandonato nel tempo: per questo motivo circa il 97% dei siti realizzati in Italia non convertono.
Sottovalutare l’importanza del sito web, è un errore. Il sito è una vetrina aperta 24 ore al giorno e permette di far conoscere un’azienda a livello nazionale ed internazionale, aumenta la visibilità della propria attività, può generare contatti con potenziali clienti e genera vendite (sito e-commerce).

 

Strategie di Remarketing

In precedenza abbiamo accennato all’importanza, per un’azienda, di attuare una strategia comunicativa efficace che preveda l’uso di social e sito web. Entriamo meglio all’interno di questo argomento.
Cos’è il Remarketing? Per spiegarlo al meglio, faremo un esempio.
Riprendiamo l’utente che desidera acquistare un paio di scarpe.
Abbiamo già detto che prima di acquistarle, farà un lungo viaggio che oscilla tra sito aziendale, social e magari anche sito aziendale di un competitor. Il remarketing funziona così: l’utente vuole acquistare le scarpe, cerca su google e apre un sito web. Decide di non acquistare e uscire dal sito. Apre facebook e trova l’annuncio della vendita delle scarpe che aveva cercato pochi minuti prima.
A tutti è successo. Come è possibile?
Facebook ha un codice, chiamato pixel, il quale viene inserito all’interno di un sito web.
Grazie al pixel, si possono attuare strategie di remarketing, alcune di queste sono:  mostrare nuovamente l’annuncio ad un determinato utente, coinvolgere utenti che in passato hanno mostrato interesse verso un determinato prodotto o servizio,  mostrare annuncio a chi ha visualizzato una determinata pagina, ha aggiunto un prodotto al carrello e non ha acquistato.
Inoltre, il remarketing, è utile per raccogliere informazioni sul comportamento degli utenti all’interno del sito web. Attuare una strategia di Facebook Ads con remarketing, per un’azienda, risulta decisiva per aumentare le vendite di un determinato prodotto.

 

Fidelizza i clienti

Attuare strategie comunicative su clienti già fidelizzati ha un costo di 7 volte inferiore rispetto ad acquisire un nuovo potenziale cliente.
Le aziende, dovrebbero cercare di fidelizzare il più possibile i clienti. Con il sito web, è possibile instaurare un vero e proprio rapporto con i propri utenti.
Ad esempio, si possono realizzare, all’interno del blog, appuntamenti settimanali che portano un determinato valore a chi legge gli articoli.
Sul blog si possono realizzare contenuti accattivanti e coinvolgenti per aumentare le interazioni e la visibilità del proprio sito.
Inoltre, è possibile realizzare una vera e propria Community grazie alle Newsletter informative e commerciali.
Il sito è un ottimo strumento per stringere relazioni durature con i propri clienti, i quali, diventeranno a loro volta, dei lettori.
Portare traffico sul sito, grazie ad articoli blog, è molto importante sia per google e sia per l’utente finale. Infatti, attuando strategie comunicative adeguate nel tempo, si instaura un rapporto empatico tra brand e lettore.

 

In questo articolo abbiamo analizzato quali sono i cinque validi motivi per realizzare un sito web. La difficoltà non è situata nel realizzarlo ma nel gestirlo al meglio nel tempo con attività adeguate.
Creare una Community all’interno di esso, per un brand, è una strategia efficace per incrementare notorietà, interazioni e vendite.
Per conoscere alcune aziende che forniscono servizio hosting, clicca qui: Hosting